Conosciamo meglio le allergie stagionali e impariamo a fronteggiarle! 

L’allergia si classifica come una problematica sempre più diffusa negli adulti , ma sopratutto nei bambini provocando fastidiose sintomatologie che se trascurate possono risultare problematiche invalidanti nella vita di tutti i giorni. Quando parliamo di allergie stagionali ci riferiamo ad una risposta esasperata del nostro sistema immunitario a particolari sostanze definite “allergeni” , che in realtà possono essere per altri del tutto innocue. L’Allergia è definita una “marcia”, purtroppo se presa in tempo si riesce ad individuare l’allergene, eventualmente tipizzarlo ed  ottenere una profilassi vaccinale. Altrimenti, come nella maggior parte dei casi, si può incorrere nel tempo al sommarsi di più fattori allergenici ed implodere in una reazione esageratamente sproporzionata.

La risposta esagerata del nostro organismo

La risposta del nostro organismo rende asma, riniti, pruriti oculari realmente fastidiosi e nelle peggiori delle ipotesi la stagione primaverile diventa un incubo. Alla base di un’allergia vi è senza dubbio uno squilibrio del sistema immunitario che va in confusione ed in deficit nella differenziazione dei linfociti th1 e th2 questo squilibrio porta in associazione ad una alimentazione poco controllata ed uno stile di vita non sempre appropriato ad avere un rilascio di IGE, anticorpi immunoglobuline di risposta infiammatoria che legandosi a specifici tessuti e mucose vanno a determinare l’icipit di particolari sintomi come: raffreddamento, edema, gonfiore, rossore, prurito e lacrimazione oculare fino ad attacchi di asma e broncospasmo nelle peggiori delle ipotesi.

Come possiamo prevenire un attacco di allergia?

Grazia ad un approccio SISTEMICO! Cercare di migliorare in primis fattori inerenti allo stile di stile di vita, come ad esempio il fumo, l’esercizio fisico intenso, ma anche stress ed infezioni virale e batteriche ripetute nel tempo. Quindi appare evidente che per prima cosa bisogna favorire il benessere del proprio sistema immunitario, ma come ?

Il nostro sistema immunitario

Per circa l’80% è contenuto all’interno del nostro secondo cervello, ovvero l’intestino. Bisogna avere cura di questo fondamentale sistema all’interno del nostro organismo. L’equilibrio del sistema linfocitario a livello intestinale si ripercuote inevitabilmente a livello sistemico, quindi dapprima vi è un passaggio obbligatorio attraverso il compartimento intestinale che va opportunamente trattato, magari con l’aiuto di fermenti lattici e non solo, al fine di ripristinare il suo fisiologico benessere garantendo una flora sana priva di fenomeni caratterizzati da disbiosi ed elevata permeabilità che lascia inevitabilmente passare una moltitudine di sostanze spesso dannose. In più curare l’attenzione dei nostri organi emuntori come il fegato da detossificare periodicamente ed ultimo ma non in ordine di importanza apportare il giusto introito di grassi buoni nell’organismo, come gli omega. Dopodichè si procede con i giusti rimedi.

LA NATURA OFFRE RIMEDI VALIDI, SICURI,EFFICACI E PRIVI DI EFFETTI COLLATERALI

Nominiamone alcuni, come il Ribes nigrum, Basilico Santo e Salvia Officinale che hanno proprietà similcortisoniche, immunomodulante, antinfiammatoria, antiallergica e ANTIASMATICHE.

Articolo a cura della Dott.sa V.D’auria

Dott. ssa Valeria D'Auria

Dott. ssa Valeria D'Auria

Parafarmacia Dott.ssa Rabottini presso C.C. Arca di Capena – Centro Specializzato Metodo 3EMME