Cari lettori e amici di Visit Capena

Vi presentiamo Michela “Biancofarina” Fantini, foodblogger residente a Capena. Sarà una nuova penna per la nostra rubrica sulla cucina: si presenta con questo articolo e in più troverete in “omaggio” una sua ricetta da provare: la torta moretta vegana con crema di cocco.

Buona lettura!

Il food blog di BiancoFarina

Un blog. Una finestra sul mondo culinario. Ricette nuove e antiche si fondono a ricordi, racconti e a storie di uomini e di terra. Perché il cibo non è solo un piatto in tavola. è un prendersi cura di sé e degli altri, è condivisione gioiosa, è la bocca sporca di cioccolato e gli occhi sgranati di piacere. Il cibo nasce dalla terra, dal sudore dell’uomo che ogni giorno scende al campo, dalla dedizione di una donna che impasta tenacemente, è tradizione che si ripete di generazione in generazione. Ma anche una scelta consapevole, la voglia di cambiamento, il desiderio della scoperta, l’eccitazione di assaggiare qualcosa mai provato, l’emozione di un bimbo davanti al gelato, la soddisfazione di una mamma per una torta preparata per la famiglia e gli sguardi imbarazzati di due innamorati nello spazio di una pizza. Nella cucina c’è spazio per tutti: da chi è a dieta, a chi mangia con gusto e chiede il bis, dal vegano rigoroso, all’onnivoro soddisfatto. Nessun pregiudizio, nessuna preclusione: il cibo come la felicità è per tutti.

Una volta un’amica mi disse: “sai qual è il punto: non potevo fare a meno di lui”. Ricordo questa frase e la sua espressione mentre lo diceva, piena di fermezza pur nell’incertezza del futuro, piena di speranza benché fosse tanto arduo il percorso da tracciare. Anni dopo vedo il compimento di una fede salda e di un amore vero. Per il mio primo passo nella loro casa ho preparato questa crostata con frolla alle nocciole e la Strawberry Chia Jam [ancora non c’è il frigo quindi qualcosa di fresco non andava bene 😊]. Per P. & C. fatta with ❤️ {il link diretto alla ricetta in bio} . . . #michelabiancofarina #breakfasttime #colazione #colazioneitaliana #colazionetime #breakfast #crostata #crostatadifragole #crostatadimarmellata #strawberry #strawberrychiajam #dolci #dolcifattiincasa #ifoodit #foodies #foodporn #foodblogger #dolcivisioni #trovaricetta #fotogrammidicucina #bastachesiabuono #chefcuokka #ifpgallery #frolla #frollaallenocciole #dolciitaliani #dolciinforno #madeinitaly #madewithlove #homemade

Un post condiviso da Biancofarina (@_michelabiancofarina_) in data:

Questi sono i sapori e gli odori alla mia tavola: Michela “Biancofarina” si presenta

Salve mi chiamo Michela. Michela Fantini a dirla tutta. Per gli amici più cari Mi. Per mia nonna Michelina. Per mio padre Cipolla. Ecco già questo la dice lunga. Sono nata in una sera di Novembre dello scorso secolo, a questo, credo, sia dovuta la mia indole malinconica. Sono una primogenita, la prima di undici cugini e la sorella maggiore di uno straordinario fratello. Sono stata la prima del mio intero albero genealogico ad andare al liceo e poi a laurearsi. Quando da piccola mi chiedevano cosa volessi fare da grande variavo tra la suonatrice d’arpa, la fruttivendola e l’astronauta ma alla risposta aggiungevo sempre: “comunque mai l’avvocato”. Eppure a 29 anni mi sono ritrovata con la toga, in Cassazione, a giurare sulla Costituzione la mia appartenenza all’Ordine degli Avvocati. Strana la vita. Eh si proprio strana. Soprattutto quando ti svegli una mattina e guardandoti allo specchio, non ti riconosci e qualcosa ha spento la tua vita.

La nascita del blog

Negli ultimi due anni per me si è realizzata una rivoluzione copernicana. Tutte le mie aspettative, tutti i miei desideri, le mie certezze, insomma tutta la vita così come l’avevo immaginata è venuta meno. I pezzetti del mio puzzle non combaciavano più. Avrei potuto scegliere di soccombere, di tirare avanti, di sopravvivere, ma vedi porto la fede nel cuore, la fede in un Dio che non mi ha creata per la “sopravvivenza” ma per illuminare questo mondo. Sopravvivere non era una possibilità. Dovevo ricominciare daccapo. Ma da dove ripartire?! Me lo sono chiesta a lungo. La risposta è arrivata inaspettatamente un giorno “qualunque” come arrivano quelle risposte che non vengono da te ma hanno un che di celestiale. “Ricomincia da te” mi sono detta. Allora ho preso carta e penna, sono uscita a fare una passeggiata nelle campagne capenate e sotto un bellissimo albero ho stilato la mia lista: cosa rende me, ME? Ebbene la mia passione per la cucina, per il cibo, per i doni della terra vinceva sul resto.
Negli anni delle scuole medie ho iniziato ad impastare la pasta in casa. Forse la mia più grande passione culinaria. Da sempre rimango incantata davanti al forno mentre un dolce cresce durante la cottura. Chiunque mi conosca sa del mio amore per il cibo, sa che il mio amore spesso passa proprio attraverso il cibo.

Premettendo che sono ko oggi e a mala pena mi reggo in piedi 🙄🤦🏻‍♀️ questo piatto mi ha distratta per 10 minuti dai dolori! – Spaghetti integrali con crema d’uovo pepata, asparagi e fiori di zucca al profumo di mentuccia! – Giuro appena Moment fa effetto scrivo la ricetta sul blog! – #michelabiancofarina #lunch #lunchtime #goodfood #healtyfood #healtylunch #spaghetti #organic #asparagus #asparagi #vegetarian #pranzovegetariano #uovadigallinafelice #italianfood #italianpasta #italianrecipes #italianfoodporn #italianfoodbloggers #mentuccia #fioridizucca #pranzosano #pranzoprimaverile #pranzovegetariano #foodie #foodporn #fotogrammidicucina #foodblogger #bastachesiabuono #lacucinaitaliana #piattiestivi #IFPgallery

Un post condiviso da Biancofarina (@_michelabiancofarina_) in data:

Il mondo di BiancoFarina

Il mio blog. Il mio angolo di mondo. Dove c’è Mi, dove c’è la passione, la mia voglia di fare bene, ricominciando tutto, ancora una volta, a trent’anni passati, con la speranza nel cuore, con l’idea che alla fine di ogni tunnel c’è la luce, sempre. Vivo di poco. Un sorriso per tutti, un dolce sulla tavola, ricordi sinceri e un desiderio: un futuro bianco, bianco come la farina, per poterlo sapientemente modellare, per poter fare ogni giorno qualcosa di semplicemente straordinario. Questa sono semplicemente io: con la testa fra le nuvole, i piedi nella terra e il cuore in mano. Ti invito a scoprire il mio angolo di mondo!

Per iniziare questo nostro nuovo cammino ti lascio una delle mie ricette preferite!

La torta moretta vegana con crema al cocco

Sì è vegana questa torta ma non temere la bontà è indiscussa! Si scioglie in bocca ti sembrerà di toccare il cielo con un dito. La consistenza morbidissima e umida si combina perfettamente con la crema al cocco. Ti consiglio di servirla fredda soprattutto d’estate! Inoltre essendo vegana non servono uova, burro o latte né alcun tipo di derivato animale, quindi è sicuramente più leggera e digeribile della classica Moretta. Una torta che gli amanti del cacao e del cocco non possono perdersi! Dai prova a fidarti!

INGREDIENTI

Per la base:
  • Farina 00 200 gr
  • Cacao Amaro 75 gr
  • Zucchero 250 gr
  • Bevanda vegetale di soia senza zuccheri aggiunti 450 ml
  • Olio di semi 40 gr
  • Lievito per Dolci 1 bustina
  • un Pizzico di Sale
Per la crema:
  • Latte di cocco 1 lattina
  • Zucchero a velo 3 cucchiai
  • Cocco rapè 3 cucchiai
Per la copertura zucchero a velo a volontà

PROCEDIMENTO

Innanzitutto almeno la sera prima metti la lattina di latte di cocco in frigo nel ripiano più freddo.
Il giorno dopo prepara la base. In una capiente bacinella unisci tutti gli ingredienti secchi (farina, cacao, zucchero, un pizzico di sale e lievito) e mescola per bene con la frusta. Poi unisci poco alla volta la bevanda vegetale e l’olio mescolando di continuo per evitare grumi.
Riversa il composto (che sarà piuttosto liquido) in uno stampo per dolci del diametro di 22-24 cm ricoperto di carta forno.
Cuoci in forno caldo a 170° per 40 minuti modalità statica.
Appena pronta sforna e lascia raffreddare.
Quando la torta sarà fredda prepara la crema: tira fuori dal frigo la lattina, aprila ed estrai solamente la parte bianca, densa e cremosa del latte (che si sarà addensata durante il riposo in frigo e che sarà disposta in superficie) e ponila in una ciotola. Con le fruste elettriche sbatti per circa 30 secondi la crema di cocco così da montarla leggermente (non gonfierà tantissimo) dopodiché aggiungi lo zucchero a velo setacciato un po’ per volta continuando a montare la crema gusto il tempo di unire lo zucchero. Lasciala riposare in frigo una mezz’ora.
Riprendi la torta fredda e con delicatezza tagliala nel mezzo in senso orizzontale così da ottenere due dischi. Bagna la superficie del disco che vuoi usare come base con un po’ di latte di cocco (la parte liquida della lattina) poi spalma tutta la crema di cocco, cospargila con il cocco rapè e sovrapponi il secondo disco (ti consiglio di bagnare anche la parte interna di questo disco), lasciala riposare in frigo almeno 2 ore prima di tagliarla.
Al momento di servirla spolverala di zucchero a velo se gradisci.

 

Se la rifai non dimenticarti di condividere la foto, anche su Instagram o di scrivermi il tuo parere, per me è importante davvero! Per qualsiasi dubbio o domanda o scambio di pareri non farti scrupoli sono a disposizione qui sotto ti lascio tutti i canali attraverso cui puoi trovarmi!

Michela Fantini

Michela Fantini

Foodblogger

Instagram  @michelabiancofarina #michelabiancofarina

Facebook  @michelabiancofarina

Facebook  www.biancofarina.it

Come prepare il pane zucca per Halloween

Rubrica “Cucina”: ricetta su come prepare il pane zucca. A cura di Rosa Panzini, titolare del Laboratorio “Rosa’s Bakehouse”, a Capena.

Come fare una torta di mele

Per la rubrica “Cucina”: come fare una torta di mele. A cura di Rosa Panzini, food blogger di Rosa’s Bakehouse a Capena (RM).

Anteprima corsi di panificazione e pasticceria di Rosa’s Bakehouse

In questo articolo vi illustriamo in anteprima i prossimi corsi di panificazione e pasticceria di Rosa Panzini, titolare del Laboratorio “Rosa’s Bakehouse”, a Capena (RM).

Le farine: guida pratica sulla scelta e utilizzo

Per la rubrica “Cucina”: le farine, una guida pratica sulla scelta e utilizzo. A cura di Rosa Panzini, food blogger di Rosa’s Bakehouse a Capena.

Mangiar sano e naturale

Per la rubrica “Cucina”, alcuni consigli su come mangiar sano e naturale. A cura di Rosa Panzini, food blogger di Rosa’s Bakehouse a Capena (RM).

La Festa del Papà: scopri le origini e la ricetta originale delle Zeppole

Rubrica “Cucina”: in questo articolo vi raccontiamo la storia e le origini della Festa del Papà. Troverete anche la ricetta originale delle zeppole di San Giuseppe! A cura di Rosa Panzini, titolare del Laboratorio “Rosa’s Bakehouse”, a Capena.

Il Pangrattato e la mollica

Rubrica “Cucina”: il pangrattato e la mollica. A cura di Rosa Panzini, titolare del Laboratorio “Rosa’s Bakehouse”, a Capena (RM).

Perchè fare il pane fatto in casa

Per la rubrica “Cucina”: perchè preferire il pane fatto in casa. A cura di Rosa Panzini, food blogger di Rosa’s Bakehouse a Capena (RM).

Come festeggiare il “Pizza Day” a Capena, 9 Febbraio

Il 9 Febbraio 2018 è il Pizza Day e si festeggia uno dei cibi preferiti dagli italiani e non solo. Per festeggiare, in questo articolo vi elenchiamo dove mangiare le migliori pizze a Capena.

Come cucinare il riso: i segreti per un risotto perfetto

Volete sapere come cucinare il riso e i segreti per fare un risotto perfetto? Seguite i consigli della nostra Foodblogger di Capena Michela “Biancofarina”!

Trova i tuoi voli su Momondo