Il pavimento pelvico femminile…questo sconosciuto

Con l’aumento della speranza di vita ed una crescente attenzione verso la sua qualità, l’interesse e la domanda sanitaria da parte delle donne affette da disfunzioni perineali è in continua crescita. Ciò che fino a poco tempo fa era vissuto con vergogna e rassegnazione, oggi sta progressivamente emergendo, stimolando così la richiesta sempre più consapevole di un trattamento sanitario adeguato. Dati alla mano ricordiamo che le disfunzioni più comuni sono: incontinenza urinaria (17-45%), incontinenza fecale (4-16%), prolasso pelvico (20%), stipsi cronica (25%), dolore pelvico cronico (15%). Ciononostante, sulla base di un indagine statistica condotta in Italia, il 48% delle donne italiane campionate ha dichiarato di non conoscere cosa sia il pavimento pelvico.

Cos’è il pavimento pelvico femminile?

pavimento-pelvico-femminile-01

Figura 1: Visone anatomica della cavità addominale inferiore

Il pavimento pelvico è l’insieme di muscoli e di legamenti che chiudono la parte inferiore della cavità addominale e corrisponde all’area genito-urinaria-anale (Figura 1). In condizioni fisiologiche normali contribuisce a mantenere in posizione gli organi pelvici (utero, vagina,vescica, uretra e retto) sostenendoli sia nelle normali attività quotidiane (camminare, saltare, sollevare borse) sia in seguito ad improvvise alterazioni della pressione intraddominale (starnuti, tosse) e interviene nel loro corretto funzionamento. Quando queste funzioni sono compromesse, si presentano le disfunzioni del pavimento pelvico (FIG.2), i principali fattori di rischio sono:

  • gravidanza e parto vaginale: sottopongono il pavimento pelvico a grandi forze di trazione e pressione
  • menopausa: si riduce l’attività secretoria ormonale e conseguentemente l’apparato urogenitale ne risente fortemente
  • stili di vita: obesità, fumo, eccessiva attività fisica.

pavimento-pelvico-femminile

Figura 2: Pavimento pelvico posizione fisiologica (sn) e pavimento pelvico disceso (dx)

Cosa si può fare?

È possibile intervenire sulle disfunzioni del pavimento pelvico non soltanto per via chirurgica (che resta però l’unica strada percorribile nei casi più gravi) ma anche per via fisioterapica attraverso la Riabilitazione del Pavimento Pelvico: che ha come obiettivo quello di rinforzare, attraverso la presa di coscienza della paziente, la muscolatura perineale mediante delle tecniche cardine che sono rappresentate da:

Fisioterapia pelvi-perineale

Esercizi attivi specifici per la muscolatura pelvica (FIG.3)

pavimento-pelvico-femminile

Figura 3 Esercizi con il terapista, lavoro sulla propriocezione

Biofeedback

Strumento in grado di registrare una contrazione o un rilassamento del muscolo non percepito dalla paziente. La contrazione registrata viene convertita in un segnale visivo (FIG.4) che permette alla paziente di sviluppare un miglior controllo della muscolatura attraverso una presa di coscienza  più consapevole delle singole contrazioni.

pavimento-pelvico-femminile

Figura 4 Esempio di biofeedback con segnale visivo

Stimolazione Elettrica Funzionale

Tecnica di stimolazione della muscolatura in modo passivo attraverso una sonda intra-vaginale collegata ad uno stimolatore. Le tre tecniche devono essere eseguite esclusivamente sotto la guida di un terapista specializzato il quale, previa diagnosi medica, valuterà ed elaborerà un piano di trattamento specifico e personale adatto al raggiungimento degli obiettivi fissati per il benessere della paziente. La riabilitazione del pavimento pelvico dovrebbe sempre rappresentare il primo approccio terapeutico sia per l’assenza di effetti collaterali, sia per i buoni risultati che si possono ottenere (in alcuni casi la risoluzione è totale), sia perché non compromette l’esito di eventuali approcci chirurgici. Le tecniche di riabilitazione possono essere usate anche a scopo preventivo, soprattutto nella donna in gravidanza, evitandole così spiacevoli danni.

pavimento-pelvico-femminile

Figura 5: Esempio di sonda per la stimolazione elettrica funzionale

 

DOTT.SSA CHIARA TORRESETTI

DOTT.SSA CHIARA TORRESETTI

Fisioterapista specializzata nella Rieducazione uro-ginecologica femminile

06 62280101

Open Week della Salute 3a edizione

“Open Week della Salute” presso la Parafarmacia Rabottini CC Arca di Capena (RM). Leggi il calendario delle consulenze e come prenotare.

Ottobre Rosa 2019: prevenzione del tumore al seno gratuita

La Regione Lazio con ‘Ottobre Rosa 2019’, offre alle donne nelle fasce di età 45-49 l’opportunità di prenotare una mammografia gratuita. Info e recapiti nell’articolo.

Controllo del peso gratuito, 6 settembre

Controllo del peso gratuito: esame impedenziometrico il 6 settembre 2019 presso la Parafarmacia Dott.ssa Rabottini CC Arca di Capena (RM). Torna in forma dopo l’estate!

Consigli pratici su come proteggersi dalle scottature solari

Finalmente è arrivata l’estate! Ecco dei consigli pratici su come proteggersi dalle scottature solari. Articolo a cura della Parafarmacia Rabottini presso il CC Arca di Capena (RM).

Le allergie stagionali: prevenzione e consigli

Conosciamo meglio le allergie stagionali e impariamo a fronteggiarle. Articolo a cura della Dott.ssa D’Auria, Parafarmacia Rabottini CC Arca di Capena.

Giornata Mondiale dell’alimentazione 2018

Per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2018, oggi 16 ottobre, pubblichiamo un articolo della Parafarmacia Rabottini presso il CC Arca di Capena (RM).

Open Week della Salute IIa Edizione, dal 26 al 30 Settembre 2018

“Open Week della Salute” presso la Parafarmacia Rabottini CC Arca di Capena (RM). Leggi il calendario delle consulenze e come prenotare.

Abbronzatura, consigli e trucchi su come proteggere la pelle dal sole

Rubrica “Salute & Bellezza”: abbronzatura, consigli e trucchi su come proteggere la pelle dal sole. Articolo a cura di Alessia Monaco del centro estetico “Vanity” a Capena.

Convegno Educazione Alimentare, 28 Giugno

La Parafarmacia della Dott.ssa Rabottini del CC Arca di Capena (RM) organizza un convegno sull’educazione alimentare il 28 Giugno 2018. Ingresso libero.

Come perdere peso con il metodo 3Emme

Rubrica “Salute & Bellezza”: scopri come perdere peso con il metodo 3Emme venerdì 25 Maggio 2018 presso la Parafarmacia Rabottini CC Arca di Capena.